Annalisa Lombardo

Biografia

Annalisa Lombardo nasce a Parma nel 1991, dove tuttora risiede. Il suo interesse per la fotografia inizia fin da quando era piccola, maneggiando l’attrezzatura fotografica di famiglia e scattando le sue prime immagini con delle semplici macchine compatte digitali ed analogiche. Dal 2005 ha la svolta passando ad un genere fotografico più ricercato sia in digitale che analogico (selezionata tra i primi cinque ad un concorso fotografico amatoriale). Proprio il passaggio al digitale gli ha dato modo di esplorare con più facilità i diversi generi fotografici. Il percorso di studi (IED Milano, corso di fotografia) influenza molto il suo modo di fotografare, studiando la ripresa, lo sviluppo e la stampa dell’immagine. Lo studio della luce e delle diverse tecniche utili per controllarla, portano ad un’apertura nei confronti della fotografia pubblicitaria (argomento della tesi finale). Le sue immagini, che da qualche anno sono rivolte per lo più al mondo cinofilo, sono mirate a raccontare situazioni ed emozioni, cercando di mantenersi il più possibile fedele alla scena reale e facendo un uso limitato degli strumenti di post-produzione. L’obiettivo che intende raggiungere è quello di lasciare che sia l’osservatore ad emozionarsi di fronte all’immagine che ritrae l’atto del lavorare con il proprio cane.
Immagini

foto n°1

I Celti parlavano un dialetto comune, conosciuto come «Q» celtico, da cui deriva la parola «collie», che significava «utile» e che con il tempo divenne il termine utilizzato per definire un cane da gregge utile e adatto per le situazioni più disparate.

foto n°2

Furono i Romani i primi a fissare i tratti dello «sheep-dog» britannico ai confini (borders) tra Inghilterra e Scozia.

foto n°3

Video artista