Fabio Recchia

Biografia

Fabio Recchia, nato a Levico terme ( TN ) nel 1953. Poeta e pittore con all’attivo molte personali e collettive in Italia e Germania. Ha pubblicato: La notte più scura Ed. ilmiolibro.it ,Riflessione-Reflexion , Sogno-Traum ed. ilmiolibro.it, Oltre l’orizzonte Ed. Pagine, E venne Natale, Ecce Homo , In principio era il Verbo Ed. ilmiolibro.it , Le attese Miano Editore , Giochi di luce Miano Editore, Attimi – Ed. ilmiolibro.it; Weiss und Blau, poesie in italiano e tedesco, “I colori delle parole” MAGI Ed. , “In Viaggio con la poesia di Fabio Recchia” MAGI Ed. Presente in numerose antologie. Come pittore , Immagini e poesie, Trentino mese, La Bottega D’artista Ed. Curcu & Genovese 2015, Immagini e Parole ed. Pagine , Segnali – artisti contemporanei , Artisti della Valsugana. Presente in nunerosi siti web e Facebook.

Immagini

Una parola

Una parola, solo una parola vorrei sentire. Un sorriso come tu sai fare, una carezza che solo tu sai dare, un silenzio più forte del rumore, uno sguardo più forte del sole. Solo un volta, prima di morire. Una parola, per dormire nel sonno della vita, ingannare il respiro nella notte luminosa.

Un fiore

Un fiore al mattino
non chiede perchè.
Dischiude i suoi petali,
profuma nel cielo,
colora la vita degli umidi prati,
vive la vita senza paura.
Apri anche tu gli occhi nel sole,
guarda la vita
senza tremare,
prendi la mano
del piccolo fiore
nato nel prato
come seme d'amore.

Nell'attimo

Nell'attimo dell'addio
la mia vita
come impronta sulla sabbia.
Si spegnerà la voce.
A ricordo
solo parole scritte sul granito,
ma si fonderanno nell'aria
e l'acqua piovana
laverà
senza cancellare la mia vita,
nel tempo,
per sempre.

La luce del tramonto

Lentamente scende
nella tarda serata
la luce del sole al tramonto.
Le prime stelle si accendono
come candele infinite
e la notte vince sul giorno
la disputa quotidiana.

Lo scultore

Come scultore
hai modellato modellato la mia vita.
L'inutile pietra è stata portata via
ed ora al sole risplende la mia anima.

Parole nel vento

Le parole scritte nel vento
sul foglio d’aria
si perdono nel nel cielo.
Solo chi alza lo sguardo
le può leggere
fra le righe delle nubi.

La Luna assopita

In una notte d'estate la luna assopita.
Nel cielo solo stelle brillanti
come lacrime di luce.
Improvvisa una cade
seminando polvere d'argento
nell'oscurità.
Un desiderio s’alza nel buio
e si aggrappa nell'attimo luminoso.

La stretta di mano

Non dimenticare
una stretta di mano,
è un sorriso fra le dita
è un bacio posato sul palmo,
un piccolo abbraccio,
una parola silenziosa,
una carezza del cuore.

Il seme dell’amore

Ho raccolto nell’esistenza
il seme dell’amore.
Ho piantato nella terra
la vita racchiusa.
Ho visto germogliare
quanto ho seminato.
Aspetto i frutti,
e seminerò ancora e ancora
l’amore per sempre.