Ilenia Rapisarda

Biografia

Ho quasi 23 anni e frequento l'ultimo anno del corso di Fotografia presso l'Accademia di belle arti di Catania. Per me la fotografia indica varietà, flusso ed energia, in quanto mi ha sempre permesso di scrutare ed approfondire i vari aspetti della mia vita, della società e del mondo circostante.

Immagini

Mancarsi, scriversi, riabbracciarsi.
Conservare, ricordare...

Voltarsi, fondersi, valorizzarsi.
Sedurre, sospirare...

Focalizzare, sognare, sperare.
Amare, amare, amare...

Volevo dirti
che non riesco più.
Non riesco più a sostenere
il peso delle notizie,
delle tragedie,
delle paure,
delle diffidenze,
delle lontananze,
delle feste mancate,
dei baci mai dati,
delle serate mai vissute.
Non riesco più
a chiudermi in casa
o a fare solamente dei giri in macchina,
a non vedere più la luce,
la gente,
i miei posti preferiti,
la nonna,
le strade,
i bar aperti,
la folla ed i colori.
E' tutto così spento,
vuoto,
monotono,
angosciante
ed insoddisfacente.
Ed io
vorrei solo vivere la mia vita,
la mia età,
le aule studio,
la pausa caffè,
la palestra,
la discoteca,
la spiaggia,
la mia libertà.
Mi sento morire,
morire dentro,
perdere,
soffocare,
mi sento svanire,
svenire,
svuotare,
collassare.
Mi sento in apnea,
in un'apnea continua,
incessante,
stremante,
profonda.
Un'apnea di abbracci,
di mani,
di respiri,
di calore,
di contatto,
di sudore,
di umanità,
di energia,
di intensità.
Volevo solo dirti che mi sento in apnea,
in apnea d'amore,
in apnea del tuo corpo,
in apnea di te.

Abbracci preservati, ostacolati, sottovuoto,
come quei vecchi ricordi.
Abbracci affannati e regolamentati,
da custodire, in opprimenti ed invadenti buste di plastica.
Per smettere, un giorno lontano, di farci del male.

Come il latte ed il caffè,
di tutte le mattine,
tu sei diventato così:
ripetutamente
onnipresente.

VIDEO

VIDEO