Lucia Sciuto

Biografia

Lucia Sciuto-fotopoeta-Bologna Fotopoesie: immagini e parole, insieme, le une completate dalle altre e viceversa. Non mi è facile descrivere il mio lavoro fotografico. Fin da quando ho iniziato a “rubare” scatti con la Leica (1955) di mio padre, un aspetto della fotografia mi ha sempre affascinato: la stessa immagine è allo stesso tempo sempre uguale e ogni volta diversa, dipende dallo sguardo, dal momento…. perché vive anche di ricordi, sensazioni e stati d’animo di chi la guarda e di chi ha cercato di fermarla, con uno scatto della fotocamera, per un impulso che è spontaneo ma anche ‘pensato’. Da dove viene questo pensiero ? Occorrono parole per dirlo. Ma non sono parole disciplinate, messe in fila in modo preordinato. Sono parole che premono: è la poesia racchiusa dentro ognuno di noi. Durante la scelta di alcune inquadrature (natura, strada, persone) qualche particolare, segno o colore, luce od ombra, fa scattare nella mente parole che suscitano a loro volta la necessità di una immagine finale, diversa dalla pura oggettività e le parole scaturiscono in scrittura quasi automatica e si fondono, senza distinzione, con essa. Da qui prende vita la fotopoesia.
Immagini

Video artista