Luisella Pisottu

Biografia

Sono nata il 21 giugno del 1967 a Sassari. Amo la natura, la poesia, l’arte in ogni sua forma. Vivo la fotografia come una forma di meditazione, di esplorazione, di ricerca di visioni prospettiche nuove. Fotografare mi dà un senso di gioia, di stupore, di profonda connessione con il visibile e l’invisibile, con il sentito e con il vagamente percepito. La fotografia è un viaggio verso l’essenza. Un viaggio che non si conclude.

Ho pubblicato le seguenti raccolte poetiche: “ In vortice obliquo (2007) ” ; “ Tra spirito e respiro (2010) “ ; “ Graffiti (2010) “ ; “Il giorno fiorisce sull’acqua” (2014) ; “ Oltre il sipario a compiersi (2017) ” ; “ Sulla linea effimera (2017) “ .
Immagini

foto n°1

Siede intenta, quieta lo sguardo è sorgente le vesti preziosi decori d'interiorità, nostalgia.   E' sorella, madre  o Persefone la danza fra il buio e la luce   E' il contorno netto delle piante piedi nudi le sue nude foglie humus fra il passo e la sua radice. E' un canto vivido  non sa se è lei a intonarlo o il bosco che la canta.

foto n°2

Una musica sottopelle tra neuroni e tappeti variopinti. Viaggio sacro il nostro essere multiformi pietre, sentieri, arbusti acque veloci o lacustri, fili di paglia o gabbiani.   Noi persi     rinati nel centro.

foto n°3

Un tratto di anima ancorato tra quarzi rosa un'idea di armonia che il canto solo salva.   Dove si è perso - nella corsa il baccello della purezza?   Questo eterno ritorno ci inabissa, ci celebra sul tappeto delle attese incompiute.   Che cosa ancora ci nutre?