Mario Cannella

Biografia

Nato a Teramo il 26 Settembre 1992 mi avvicino alla poesia su suggerimento di un grande amico. Ora amo scrivere poesie e scattare foto che raccontano delle storie. La poesia e la fotografia esprimono quello che di più bello abbiamo dentro di noi: emozioni, creatività, gioia, passione; tutto al servizio di un occhio, un orecchio e un cuore capaci ancora di emozionarsi.
Immagini

foto n°1 DOLCI AMANTI

Amore mio, fiore del mio cuore, compagna del quotidiano viaggiare. Amica fedele di dolci promesse. Le stelle, eterne compagne, raccontano ai passanti del cielo le nostre parole. Il fato ha deciso le sorti di due teneri amanti. Ora dolce amore devo lasciare le tue tenere braccia. È stato deciso i due amanti non potranno vedersi più. Ora fermo guardo e penso a te e dolci ricordi mi pervadono. Nascono stelle dalle tue lacrime versate, ma ora mio tesoro continua ad amare. Il Creato intero è fermo, commosso da queste lacrime ripete l’abbraccio degli sventurati. Ora le tue carezze, i dolci baci, i tuoi teneri abbracci rimangono per me ricordi d’amore. Questi tristi amanti non si possono consolare. In un ultimo abbraccio donano il loro innamorato cuore, custode fedele d’amore.

foto n°2 SENTENZA

Su quel legno scuro vedo appesa una sentenza. Sì hanno già deciso cosa farne di un’innocente. Chi è la verità? Parole d’odio mi hanno accompagnato in questa notte. Parole come lame mi hanno ferito. Ora calci, insulti e sputi sono i doni per silenzioso innocente. Come mi sento? A pezzi come un vaso in frantumi. Un uomo stanco mi aiuta a portare questo peso, lì in lontananza una donna asciuga il mio volto. Una madre, un amico, sono loro a farmi compagnia nell’attimo di agonia. Sul patibolo della vergona, Padre a te solo lo chiedo, perdona coloro che si sono chiusi all’amore. Amate ogni istante e con tutto il cuore. Queste le eterne parole di un Dio che muore per Amore.

foto n°3 LE SPALLE DI UN GIGANTE

Salgo sul mio monte, tracciato di bellezza. Si staglia come un gigante assorto in un dolce sogno. Col suo tenero soffio rende verdi immensi paesaggi. Ma dolce compagno dimmi sei in viaggio? Quanti volti, quante persone, quante strade hai percorso? Io ammiro il volto forte di questo gigante, infinito rende questo nuovo istante. Quanto vagare per cercare un luogo per farti sognare. Meraviglia si sprigiona dai miei occhi. Aiutami a farla innamorare della tua bellezza. Prendila sulle tue spalle gigante forte e gentile.

Video Artista