Sara Di Luca

Biografia

11/07/1992
Bambina, ragazza, donna… Sara non ha mai rinunciato a nessuna delle tre.
Da sempre appassionata d’arte, ne ha studiato ogni forma durante il corso di laurea “Scienze della comunicazione e DAMS”.
Nel cuore di Sara c’è una finestra aperta sull’arte, senza ante per poterla chiudere mai.

Immagini

“Papà”, ti chiamo con la pelle con il tuo sangue che ubica in me e s’infrange come onde tra la mia anima ed il cuore.Senza tacere, come naufraga, non smetto di cercarti.

Uomo perso nei mille pensieri, nelle cose del mondo non ti accorgi di quanto la natura straripi e si rifletta in te.Sii come un albero antico che non chiede il permesso, ma s’impadronisce prepotentemente del suo spazio.

"La maschera che indossi è una prostituta che la società utilizza per trarne piacere, mentre tu, quando torni a casa e la togli non fai che essere stanca ogni giorno di più.Perdi pezzi di te, ti tramuti in un puzzle senza alcuna possibilità di ricompletarsi, la tua identità si frantuma, specchio dai vetri rotti, riflesso cicatrizzato, per adattarsi alla vuotezza della gente comune, che sai, anch'essa non indossa la sua vera faccia."